152 milioni di piccoli schiavi. E la chiamiamo civiltà…

image_pdfimage_print

Secondo i dati più recenti dell’Oil, sono ancora 152 milioni i minori – 68 milioni di bambine e 88 milioni di bambini – vittime del lavoro minorile. E quasi metà di questi minori, 73 milioni, sono costretti ad attività lavorative pericolose che mettono a rischio salute, sicurezza e il loro equilibrio psichico.

Il lavoro minorile è piuttosto diffuso in Africa, ma anche in Asia e nelle Americhe. Questo perché la causa principale del lavoro minorile nel mondo continua ad essere la povertà e la disuguaglianza sociale. Cause che con la crisi dovuta alla pandemia di Covid-19, stanno portando a un aumento del fenomeno.

La lotta per un tozzo di pane sta spingendo tantissimi bambini verso le velenose miniere di cobalto in Congo e negli inferni della prostituzione minorile in tanti paesi poveri, e oggi ancora più poveri, del mondo.

You may also like...

1 Response

  1. Avatar MAURIZIO COSTA ha detto:

    E’ UNA VERGOGNA PAZZESCA! TROPPA GENTE CHE PREFERISCE GIRARSI DALL’ALTRA PARTE!…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: