A Bologna si pubblicano liste di proscrizione degli stranieri. Come con gli ebrei durante il fascismo

Sono andati casa per casa, palazzo per palazzo del quartiere della Bolognina di Bologna. Hanno filmato i citofoni delle case popolari mostrando i nominativi delle famiglie straniere che li occupavano. E ne hanno fatto un video pubblicato su Facebook. Una vera lista di proscrizione nello stile di quanto fatto da nazisti e fascisti con le case e i negozi degli ebrei perché fossero facilmente riconoscibili. E perseguitabili.

Hanno sparso il terrore in tante famiglie di brava gente che lavora e paga le tasse nel nostro paese.

Dell’episodio si sono resi protagonisti il deputato Galeazzo Bignami, ex Forza Italia da poco passato a Fratelli d’Italia e Marco Lisei, consigliere comunale ex Fi e ora anch’egli FdI, candidato alle prossime regionali che, insieme, sono andati nel quartiere Bolognina.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: