#183taglio

A mia madre, a tutte le mamme…

Il contrario di uno.
Alle madri,

perché essere in due comincia da loro.

In te sono stato albume, uovo, pesce,
le ere sconfinate della terra
ho attraversato nella tua placenta,
fuori di te sono contato a giorni.

In te sono passato da cellula a scheletro
un milione di volte mi sono ingrandito,
fuori di te l’accrescimento è stato immensamente meno.

Sono sgusciato dalla tua pienezza
senza lasciarti vuota perché il vuoto
l’ho portato con me.

Sono venuto nudo, mi hai coperto
così ho imparato nudità e pudore
il latte e la sua assenza.

Mi hai messo in bocca tutte le parole
a cucchiaini, tranne una: mamma.
Quella l’inventa il figlio sbattendo le due labbra
quella l’insegna il figlio.

Da te ho preso le voci del mio luogo,
le canzoni, le ingiurie, gli scongiuri,
da te ho ascoltato il primo libro
dietro la febbre della scarlattina.

Ti ho dato aiuto a vomitare, a friggere le pizze,
a scrivere una lettera, ad accendere un fuoco,
a finire le parole crociate, ti ho versato il vino
e ho macchiato la tavola,
non ti ho messo un nipote sulle gambe
non ti ho fatto bussare a una prigione
non ancora,
da te ho imparato il lutto e l’ora di finirlo,
a tuo padre somiglio, a tuo fratello,
non sono stato figlio.
Da te ho preso gli occhi chiari
Non il loro peso
A te ho nascosto tutto.

Ho promesso di bruciare il tuo corpo
di non darlo alla terra. Ti darò al fuoco
fratello vulcano che ci orientava il sonno.

Ti spargerò nell’aria dopo l’acquazzone
all’ora dell’arcobaleno
che ti faceva spalancare gli occhi.

Erri De Luca

 

Pillole di saggezza, a cura di Rosella De Troia

 

Tra pochi giorni, senza il vostro sostegno, potremmo dover chiudere.

Raiawadunia in questi pochi mesi di vita ha svolto un ruolo importante e crescente nella difesa dei diritti umani, nell’affermazione di una cultura della solidarietà e della cittadinanza mondiale. Ha provato, nel suo piccolo, a fare buona informazione, ad essere argine alla barbarie dilagante.

Milioni di voi ci hanno letto e hanno reso virali i nostri articoli. La nostra media quotidiana è oramai di diecimila utenti e cresce di giorno in giorno. Una risorsa, insomma, che sarebbe sbagliato perdere.

Senza il vostro aiuto, non avremo altra scelta che chiudere.

 

SOSTENETECI 

POSTEPAY: 5333 1710 6675 5675 – c.f. MNTJCP93R08F839R
PAYPAL: silvymonti@yahoo.com
BONIFICO BANCARIO: IBAN IT62I0760105138232206132212 – Jacopo Montanaro

 

In caso di vostro sostegno, per piacere, datene notizia scrivendo a: cittadinidelmondo2016@gmail.com

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: