Arrestata nelle Filippine Maria Ressa, una giornalista coraggiosa

https://media.gedidigital.it/repubblicatv/file/2018/11/22/605428/hls/605428-video-rrtv-1200-maria_ressa211118_master.m3u8

“Nelle Filippine combattiamo su due fronti: la lotta contro la droga, tra i dati reali e le menzogne del governo, e il contrasto sui social network alle fake news di leader autoritari”. Per queste ragioni, oggi, Maria Ressa è stata arrestata dalla polizia di Duterte, il presidente filippino capace di affermare: ” Troppi stupri? Vuol dire che le donne sono belle”; ” A 16 anni uccisi un uomo a pugnalate solo per uno sguardo”; ” Alle ribelli comuniste sparate nelle vagine”….

Il sito Rappler diretto da Maria Ressa,  ha pubblicato una serie di inchieste sulla guerra alla droga di Duterte, che ha fatto migliaia di vittime negli ultimi anni.

“L’arresto di Ressa con l’accusa chiaramente manipolata di cyber diffamazione è un vergognoso atto di persecuzione da parte di un governo prepotente”, ha dichiarato l’Unione nazionale dei giornalisti delle Filippine.

Ressa è stata inserita da Time tra i giornalisti “Persona dell’Anno” nel 2018 per la sua attività giornalistica. Dopo il riconoscimento aveva raccontato a Repubblica il suo lavoro e cosa significa fare giornalismo indipendente nel paese guidato da Duterte.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: