Basilicata: la candidata della lega alle regionali urla dal palco ” io sono fascista”.

A pochi giorni dal voto delle regionali in Basilicata, diventano un caso le parole pronunciate – a squarciagola – da una candidata nelle liste della Lega durante un comizio a Melfi. Lei è Gerarda Russo e dal palco ha urlato, come si sente in alcuni video diffusi in rete: “Io sono fascista”. Ai filmati diffusi in rete la candidata ha risposto pubblicando il video integrale del suo comizio, in cui – come spiega lei stessa – viene riportata la frase della candidata: “Se fascista vuol dire lottare per il popolo, io sono fascista”, rivendica. Le frasi di Gerarda Russo dal palco sono arrivate in risposta ad alcuni contestatori che hanno urlato più volte, durante il comizio, “fascisti, fascisti”.

A muovere l’accusa alla candidata della Lega è stato Valerio Tramutoli, insieme alla lista con cui è candidato alla presidenza di Regione, Basilicata Possibile. Proprio Tramutoli ha fatto sapere che presenterà un esposto in procura a Potenza per apologia di fascismo. L’accusa viene mossa, pubblicando uno spezzone del video incriminato, anche dal sindaco di Melfi Livio Valvano: “Nel comizio della Lega a Melfi la candidata locale di Matteo Salvini, prima del suo intervento, dichiara con incredibile spudoratezza: ‘Io sono fascista’. Cosa farà adesso il ministro dell’Interno? Un altro selfie?”.

da FanPage

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: