Brasile: Bolsonaro vuole amnistiare i poliziotti assassini

image_pdfimage_print

In Brasile è tradizione, in accordo con la costituzione, che il presidente eletto possa in occasione del Natale promuovere un indulto, riducendo o eliminando del tutto condanne operate dalla magistratura ordinaria.

Tutto questo non riguarda, o non dovrebbe riguardare, chi ha commesso crimini violenti.

Nel 2017 Michel Temer, divenuto presidente grazie a una sporca manovra di potere che defenestrò Dilma Rousseff incluse nel provvedimento umanitario i rei di corruzione, abbattendo significativamente le loro pene e cancellando le multe che avrebbero dovuto pagare per i loro crimini. Secondo Temer la corruzione non era crimine violento. Come dire che il male più grande del gigante sudamericano, quello che produce opere pubbliche di scarsissima qualità e servizi inesistenti, non abbia sulla coscienza migliaia e migliaia di vittime causate, ad esempio, dalla fatiscente degli ospedali.

Ora Jair Bolsonaro vuole utilizzare l’indulto per liberare poliziotti condannati per uso eccessivo della forza o per violenza. Secondo lui sarebbero vittime di campagne mediatiche.

In Brasile la polizia, specie quella militare, la famigerata Bobe creatura della dittatura, gode di fatto di immunità. Non si contano gli assassinii di neri e poveri, di abitanti delle favelas, spacciati per conflitti a fuoco in cui gli agenti non potevano far altro che difendersi. Sono varie le inchieste che hanno appurato come in alcune caserme ci fossero illegalmente stock di armi che venivano utilizzate per armare i cadaveri della brutale repressione operata nei quartieri poveri trasformando così vittime innocenti in banditi armati.

Pochi i casi perseguiti e le condanne di poliziotti assassini in un paese in cui vale la legge non scritta che afferma che l’unico criminale buono è un criminale morto e dilagano gli squadroni della morte.

Ora anche su questi pochi Bolsonaro vuole dare un colpo di spugna

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: