Che strani i visi pallidi…

“Che strani gli uomini bianchi…
I visi pallidi vogliono arare la terra e sono malati di avidità.
Hanno fatto molte leggi,
e queste leggi i ricchi possono infrangerle,
ma i poveri no.
Nella loro religione i poveri pregano, i ricchi no.
Tolgono denaro ai poveri e ai deboli
per sostenere i ricchi e i potenti.“

Toro Seduto

 

Pillole di saggezza, rubrica a cura di Rosella De Troia

You may also like...

1 Response

  1. luigi bertuzzi ha detto:

    A proposito della “stertta di mano” [“handshake” in gergo informatico], visualizzata dall’immagine introduttiva di questo post.

    I tempi della rete, che stiamo vivendo, sono stati introdotti “tecnicamente” da un processo che permette a sistemi informatici eterogenei [come dire: due persone che non si conoscono] di essere “interoperabili”, cioè di comunicare tra loro in modo adeguato a cooperare per ottenere determinati risultati pratici.

    Il processo comunicativo inizia con un “handshake” e prosegue con un “negoziato”.
    I due sistemi devono individuare un eventuale linguaggio comune [protocollo].
    Se non lo trovano, tra i due sistemi deve intervenire un “convertitore di protocollo” [gateway], tecnicamente disponibile o realizzabile.

    La precedente osservazione permetterebbe di far capire, a chi volesse “interoperare” umanamente per approfondire, perché si potrebbe pubblicare una pillola di saggezza intitolata
    Che strani gli umani …
    e firmata ICT [Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: