DAKAR ART: L’AFRICA E’ BELLEZZA

  • dakart2016
  • 9
  • 22122382-24950002
  • 31481446_1761789057239499_5256521237038891008_n
  • biennale2006casa16
  • canine_wisdom_with_white_foot_print-_2007
  • d7hftxdivxxvm.cloudfront.net
  • d7hftxdivxxvm.cloudfront.net
  • Dak’art-2018-–-The-Biennial-of-Dakar-in-the-Red-Hour-1024x683
  • dakart-2018-2
  • fragileres
  • GeraldineTobe3-300x300
  • images
  • images5
  • photo-biennal-2
  • sAgJ-EVe0nKn2Dz2zEphkTl72eJkfbmt4t8yenImKBVvK0kTmF0xjctABnaLJIm9
  • Screen-Shot-2018-05-09-at-8.34.04-PM-600x400

E’ in corso la tredicesima edizione di Dakar Art, la straordinaria biennale che chiama a raccolta il meglio degli artisti africani.
Ancora una volta non ve ne è traccia nell’informazione del nostro paese.
Sappiamo poco o nulla delle straordinarie opere di Malangatana, di Naguib, di Willi Bester, di Reinata e mille altri.
Ci hanno negato la conoscenza dei bellissimi racconti di Nurrudin Farah, di Chinua Achebe, di Tsitsi Dangarembgao delle poesie immortali di Tahar Ben Jelloun o di Leopold Sedar Senghor o, peggio ancora, di Ken Saro Wiwa, impiccato, dopo un processo farsa, per volere della Shell che depredava la sua amata Nigeria
L’Africa, gli africani, devono restare nell’immaginario della nostra gente luogo di sola miseria e guerra, malattia e pericolo di invasione e distruzione della nostra “civiltà”.
L’Africa è sicuramente il continente più povero del mondo. Nessuno può metterlo in dubbio. A nessuno dovrebbe essere consentita la stupidità programmata di sentenziare sull’apparenza senza mai investigare, e peggio ancora pensare a soluzioni, le cause di una tragedia che accusa la storia dell’umanità degli ultimi sei secoli. Schiavitù, colonialismo, finte indipendenze, saccheggio continuo e sanguinoso delle immense risorse di un continente.
Nonostante tutto ciò, l’Africa, le Afriche, sono luogo di grande cultura e anche di questa facciamo incetta e sistematica rapina.
Pensate….L’intera sedimentazione storica africana appartiene ai musei occidentali, è “conservata” nelle capitali dei paesi a capo della colonizzazione.
Nascondere il bello dell’Africa vuol dire perpetuare l’antica bugia che i predatori assassini usarono e diffusero quando vollero giustificare il loro orrendo commercio, quello degli schiavi. Esisteva una razza intermedia tra gli uomini e gli animali. Gli africani.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: