Ecco chi è la leghista che stanotte urlava contro la Sea Watch. Un’evasore fiscale

https://media.gedidigital.it/repubblicatv/file/2019/06/29/648698/hls/648698-video-rrtv-1200-29619_protestalega_master.m3u8

Ha gridato davanti alla nave Sea Watch appena attraccata parlando di legalità, portando dietro di sé tutti i suoi sostenitori della Lega a Lampedusa. Il suo nome è Angela Maraventano, ristoratrice e politica di professione, ex senatrice del Carroccio ed ex vicesindaco dell’isola e di Linosa. Le sue urla chiedevano, quelle di stanotte, chiedevano legalità in una terra che – secondo lei – non ne ha più per colpa dei migranti. Peccato che nel 2012 fu proprio lei a esser condannata per non aver versato quanto dovuto all’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. Si trattava dei contributi di un dipendente che lavorava nel suo ristorante. La condanna ammontava a tre mesi di carcere e 300 euro di multa, qualcosina in meno di quanto chiesto dal pm. Il pubblico ministero aveva proposto la condanna a 4 mesi e 400 euro di multa.

Legalità a giorni alterni, perché dalla politica – lo sappiamo – non ci si può attendere coerenza. Ed è così che questa notte ha deciso di mettersi in mostra gridando la propria ribellione contro i migranti e la Sea Watch: «Non fate scendere nessuno perché stasera ci scappa il morto», ha minacciato davanti alle telecamere l’ex senatrice ed ex vicesindaco leghista Angela Maraventano.

 

da GIORNALETTISMO

You may also like...

2 Responses

  1. Tiziana ha detto:

    Dobbiamo rassegnarci a una politica vuota, arrogante e disumana? No grazie. Perché in questi casi non interviene la forza pubblica come succede quando sono i poveri cristi a protestare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: