Erdogan usa ragazzini curdi, rapiti alle loro famiglie in Siria, come soldati in Libia

In Libia la Turchia sta usando bambini soldato per appoggiare il governo Sarraj.

Sarebbero stati reclutati dalle milizie siriane alleate del sultano di Ankara.

Molti di loro sarebbero ragazzini curdi rapiti e costretti a combattere nell’area curda in Siria occupata dall’esercito turco in collaborazione con le bande islamiche anti Assad.

Circa un mese fa, I mercenari del battaglione “Samarcanda” , guidato da Abu Jihad, hanno sequestrato Abdo Sheikho, un ragazzino curdo di 15 anni, a Rota, il suo villaggio, nel cantone occupato dai turchi.

Dopo un mese di indicibili torture a Abdo è stato detto che se non voleva essere ucciso, doveva andare a combattere in Libia.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: