GIU’ LE MANI DALLA NOSTRA GUARDIA COSTIERA

La nostra Guardia Costiera ha salvato 177 migranti quasi tutti somali ed eritrei, cioè quasi tutti aventi diritto certo ad asilo politico, visti gli inferni da cui provengono. Tra di loro una povera ragazza che ha abortito sul barcone dopo le indicibili violenze cui è stata sottoposta in Libia e vari minori.
Il governo di Malta non ha aperto i suoi porti giustificando la propria scelta con la motivazione che l’intervento della nostra Guardia Costiera non era giustificato da nessuno stato di pericolo immediato per i migranti. In più la Diciotti sarebbe già in acque italiane.
Il nostro Ministero degli Interni vieta l’ingresso della nostra Guardia Costiera in un porto italiano. Ha consentito solo il trasbordo di 13 persone in gravi condizioni di salute.
La nostra Guardia Costiera non aveva avvisato dell’operazione, così sembra, il Viminale decidendo in base alla legge del mare di soccorrere chi era in difficoltà..
E’ evidente che ormai è guerra tra Guardia Costiera e l’inquilino del Viminale che mal ha digerito le dichiarazioni dei vertici della nostra polizia del mare che antepongono. a qualsiasi indicazione politica, la salvaguardia delle vite umane in mare.
A dar man forte a Salvini, arriva Maurizio Gasparri con una durissima interrogazione parlamentare in cui accusa la nostra Guardia Costiera “di aver alimentato negli anni passati il trasporto in Italia di migliaia e migliaia di clandestini andando a prelevarli ovunque”.

Ancora una volta sotto accusa sono coloro che salvano vite e rendono onore al nostro paese. A loro tutta la nostra solidarietà.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: