Gli idioti e la guerra

Disboscate
idioti
disboscate
Tutti i giovani alberi con la vecchia scure
li tagliate
Disboscate
idioti
disboscate
E i vecchi alberi con le vecchie radiche
le vecchie dentiere
li serbate a dovere
E ci attaccate cartelli
“Alberi del bene e del male”
“Alberi della Vittoria”
“Alberi della Libertà”
E il bosco puzza di vecchio legno crepato
e gli uccelli se ne vanno
e voi ve ne state lì a cantare
Ve ne state lì
idioti
a cantare e sfilare.

Jacques Prévert

 

Pillole di saggezza, a cura di Rosella De Troia

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: