Gli Stati Uniti bloccano gli aiuti sanitari destinati a Cuba contro il coronavirus

Il presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha condannato il “blocco criminale” da parte degli Stati Uniti. contro l’Avana, dopo che l’embargo ha ostacolato la consegna di forniture mediche donate dal magnate cinese Jack Ma al paese latinoamericano per affrontare la pandemia di coronavirus.

“Il blocco criminale del governo imperiale viola i diritti umani del popolo cubano”, ha riferito Díaz-Canel su Twitter, ieri.

Miguel Díaz-Canel Bermúdez@DiazCanelB

#NoMásBloqueo #CubaSalvaVidas El bloqueo criminal del gobierno imperial viola los derechos humanos del pueblo cubano #SomosCuba #SomosContinuidad https://twitter.com/PresidenciaCuba/status/1245290570140004353 …Presidencia Cuba@PresidenciaCubaCuba denuncia que donación de suministros médicos a #Cuba para combatir la #COVID19, de la Fundación china Alibabá, no ha podido llegar por regulaciones del criminal bloqueo del gobierno de #EEUU contra nuestro pueblo.#EsteVirusLoParamosEntreTodos http://www.granma.cu/cuba-covid-19/2020-04-01/por-que-las-cosas-para-cuba-siempre-son-mas-dificiles …3,3221:41 PM – Apr 1, 2020Twitter Ads info and privacy3,230 people are talking about this


La Jack Ma Foundation, fondatrice della società Alibaba, aveva donato mascherine per il viso , kit diagnostici rapidi per coronavirus e respiratori artificiali per Cuba e diversi paesi dell’America Latina. Tuttavia, la società incaricata da detta fondazione di trasportare queste forniture “ha rifiutato all’ultimo minuto” di effettuare la spedizione, sostenendo che le norme sul blocco economico, commerciale e finanziario imposte dagli Stati Uniti le hanno impedito di farlo contro l’Avana, ha annunciato ieri l’ambasciatore cubano in Cina, Carlos Pereira.

“Anche in tempi di pandemia non ci è permesso respirare facilmente”


“Le cose per Cuba sono sempre più difficili. Anche in tempi di pandemia, ai cubani non è permesso respirare facilmente”, ha scritto Pereira sul blog dell’ambasciata cubana. Il diplomatico ha apprezzato lo sforzo “nobile e straordinario” di Jack Ma e della sua fondazione per estendere il suo aiuto alle nazioni colpite dal covid-19.

Si rammaricava inoltre che questa donazione non potesse raggiungere l’Avana a causa del ” blocco ingiusto, arbitrario e illegale ” di Washington, a cui non importa “quanto potrebbero essere necessarie queste risorse” per il popolo cubano nella lotta contro la pandemia.

Il 22 marzo, Jack Ma aveva annunciato la donazione di 2 milioni di mascherine, 400.000 kit per test  coronavirus e 104 respiratori a 24 paesi dell’America Latina, tra cui Argentina, Brasile, Cile, Cuba, Ecuador, Repubblica Dominicana e Perù, per aiutarli per combattere la pandemia.

da L’ANTIDIPLOMATICO

You may also like...

3 Responses

  1. Avatar MAURIZIO COSTA ha detto:

    STATI UNITI D’AMERICA nazione criminale!!!! Da trascinare davanti ad un tribunale internazionale! Dobbiamo reagire tutti insieme e smetterla di leccare il culo agli yankee e fare quello che dicono loro! Dobbiame aiutare Cuba di nostra iniziativa!

  2. Avatar Tiziano ha detto:

    usa, la palla al piede del mondo

  3. Avatar paolo marcotulli ha detto:

    Piu’ che USA, io direi l’Amministrazione Trump…
    Sarebbe bene cominciare a fare questa distinzione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: