Il Brasile riapre ma rischia 170mila morti per Covid. Bolsonaro: ‘Basta un pò d’aglio al giorno e ti salvi’

image_pdfimage_print

Senza cambiamenti significativi nelle misure preventive, il Brasile potrebbe diventare il Paese al mondo con il maggior numero di morti per coronavirus. Lo dice uno studio dell’istituto di metrica dell’Università di Washington, il cui modello matematico è usato dalla Casa Bianca per monitorare i dati sulla pandemia. C’è anche una data, che potrebbe diventare il triste simbolo di questo primato: 29 luglio. Se le cose non cambieranno, in quel giorno il gigante del Sud America potrebbe arrivare a contare 173.500 morti, contro i 137mila degli Usa, con un record negativo di oltre 4mila decessi in sole 24 ore.

Augurandosi che il modello matematico possa essere smentito, l’aumento vertiginoso dei casi in Brasile è sotto gli occhi di tutti: il 9 maggio c’erano 10mila decessi, il 9 giugno questi sono diventati 39mila. Peraltro sui dati resta una incertezza quasi assoluta, anche dopo che il Governo aveva rimosso i numeri dalla rete. Al 13 giugno il Brasile ha raggiunto i 41.828 morti dall’inizio della pandemia di Covid-19 e ha superato al secondo posto il Regno Unito per numero di vittime al mondo, secondo dati del ministero della Salute brasiliano. Nelle ultime 24 ore i morti in Brasile sono stati 909 e i nuovi contagi 25.982, per un totale di 828.810.

Per la Folha de São Paulo, uno dei giornali più autorevoli del Paese, le cifre ufficiale ritrarrebbero solo un 44 per cento della realtà, perché nel bilancio del Ministero non si contano i morti a cui il test di positività viene fatto dopo il decesso.

Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, ha organizzato una riunione con una donna che afferma di aver ottenuto una cura per il Coronavirus attraverso l’assunzione di zolfo. Secondo i quotidiani Estado de Sao Paulo e Correio Braziliense, il capo dello Stato avrebbe ordinato a un consulente del ministero della Sanità di ricevere questa persona, proveniente dallo Stato meridionale di Paranà, che ieri era confusa tra la folla dei suoi simpatizzanti davanti al Palacio da Alvorada, sua residenza ufficiale a Brasilia. “Mangiare uno spicchio di aglio crudo al giorno aumenta le difese immunitarie, perché l’aglio è ricco di zolfo: è questa la cura“, ha assicurato a Bolsonaro la donna, che ha raccontato di avere 38 anni, tre figli e di “parlare con Dio” da quando aveva sei anni.

da HUFFPOST e Corriere dello sport

You may also like...

1 Response

  1. Avatar MAURIZIO COSTA ha detto:

    quell’essere viscido e shifoso di bolsonaro ha trovato il modo piu elegante per dare il suo contributo ai poteri forti mondiali che vogliono decimare la popolazione mondiale!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: