In Italia, grazie a Salvini, è benvenuta solo la morte

Due navi nel Mediterraneo ci riguardano maledettamente da vicino. La loro vicenda illumina il grado di follia cui volutamente ci vogliono portare.

Una, la Sea Watch, ha salvato dalla morte per affogamento 65 persone. A bordo c’è brava gente che crede che salvare la vita, anche di una sola persona, sia un diritto-dovere irrinunciabile. Eppure li si chiama schiavisti e trafficanti di esseri umani e si nega un approdo sicuro al suo dolente carico umano. Un ministro tronfio e arrogante urla e giura che quella barca non entrerà mai in un porto italiano. Secondo lui, e il suo sistematico mentire, quei migranti dovevano essere lasciati alle cure della Guardia Costiera libica. Possibile che nessuno lo abbia informato che le autorità libiche si sono rifiutate? Possibile che Salvini non sappia che rimandare povera gente in un paese in guerra dove è pratica corrente la tortura, e peggio ancora, è un crimine contro l’umanità? Per un pugno di voti, e di lercio potere, si stracciano leggi internazionali, umanità e  semplice buonsenso. E lo si fa con lo stesso cinismo con il quale si è urlato che in Italia era in corso una spietata invasione e 600.000 clandestini, neri, quindi criminali e islamici, erano in agguato nelle nostre strade per poi scoprire che al massimo erano 90.000, in buona parte africani, in tanta parte cristiani, capaci come ogni essere umano di cose buone e cose cattive. Un problema da affrontare, con buonsenso e intelligenza, con proposte e non urla e incitazioni alla guerra tra poveri e di religione.

L’altra nave che ci riguarda da vicino si chiama Bahri Yanbu. E’ un cargo saudita, che non trasporta esseri umani, ma quello che serve a uccidere gli esseri umani, cioè armi. Di ogni tipo e grandezza, tutte capaci di perpetuare il massacro in corso della popolazione yemenita. A questa nave è consentito l’attracco nei nostri porti. E’ benvenuta. Questo orrore non riguarda il nostro ministro degli interni. Donne e bambini yemeniti non votano in Italia. E sono poveri, quindi inutili in tutti i sensi per questo triste figuro che racconta di ragionare da padre, impugna rosari e  sventola Vangeli evidentemente mai letti.

Quelli che faranno strage di quelle donne e di quei bambini, usando le armi da noi benvenute, sono i sauditi e i loro alleati. Poco importa in questo caso che siano islamici, dell’Islam più integralista e feroce che sparge terrore nel mondo. Sono ricchi e potenti. Per i Salvini del mondo, sono evidentemente buoni amici.

 

silvestro montanaro

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: