ITALIANI, UN POPOLO DI BABBEI

Una delle grandi motivazioni della guerra agli immigrati e ai profughi è quella dei tanti soldi che costerebbero al nostro paese in termini di accoglienza. Un paese in crisi non può permettersi di spendere miliardi per degli stranieri. Prima gli italiani.
La cosa che sfugge a tutti è che questa teoria è la summa di ogni ipocrisia e del massimo cinismo mai raggiunto nel nostro paese. Una frode, la più orrenda delle frodi.
Non mi interessa ,ora e qui, discutere da dove vengano questi soldi e l’uso, spesso criminale, che se ne è fatto.
Abbiamo le cifre di questi costi, più o meno. Mancano all’appello, invece, altre cifre. Su queste regna sovrano il più mafioso dei silenzi.
Quali cifre?
Quelle di quanto ci stiano costando gli accordi stretti da Minniti prima e poi da Salvini con i libici.
Abbiamo pagato e stiamo pagando varie entità in quel paese,dilaniato dal conflitto tra più bande, perché bloccassero ogni esodo verso le coste europee. Sappiamo benissimo che questo è significato rendere più conveniente economicamente trattenere in orrendi lager, dove ogni diritto è violato, decine di migliaia di ragazze e ragazzi invece che trafficarli verso il nostro paese. Sì, stiamo pagando i trafficanti perché si trasformino in carcerieri e aguzzini.
Quanto ci costa far torturare e stuprare tanta povera gente? E’ un diritto, per tutti noi, visto che si tratta di soldi pubblici, saperlo.
E’ ovvio che questa richiesta sacrosanta poco interessi il Pd. Hanno voluto quell’ignobile patto. Pronti a manifestazioni contro il razzismo, ma mai una parola contro i lager libici. Meno ovvio, apparentemente, che non sia cura dei nuovi governanti far luce su questa vicenda ignobile e oscura.
Solo apparentemente. A parte i meschini calcoli del ministro della paura che in questo modo vuol far vedere agli italiani che l’hanno votato che fa sul serio e realizza le sue promesse contro gli invasori, c’è dell’altro.
Tutti, e dico tutti, vogliono mantenere le posizioni italiane in quel paese in campo petrolifero sotto attacco da più fronti, innanzitutto da quello francese.
Finanziare un governo traballante, alcune bande, aiuta questa politica. Ma ci disonora perché fatto sulla pelle dei disperati. Ci impoverisce perché realizzato con i nostri soldi. Tanti soldi.

 

Firma e fai firmare la petizione per la chiusura dei lager libici

https://www.change.org/p/chiudiamo-i-lager-libici-antonioguterres-ep-president-giuseppeconteit

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: