LA BARBARIE SAUDITA

Un nuovo bombardamento della coalizione saudita in Yemen, E’ stato colpito uno scuolabus e sono stati uccisi 39 bambini.
La strage infinita in quel povero paese continua senza che nessuno abbia il coraggio di metter freno alla ferocia di Casa Saud.
Petrolio e miliardi sauditi fanno da deterrente a ogni doverosa critica. Tutelano i sauditi da ogni necessaria accusa di crimini contro l’umanità.
La casa regnante è ben conscia di questo suo enorme potere di ricatto e lo esercita a tutto spiano rendendo evidenti quanto poco valgano le sue promesse di democratizzazione e rispetto dei diritti umani.
In questi giorni lo hanno ricordato al Canada resosi responsabile per aver protestato e chiesto la liberazione di attivisti dei diritti umani finiti ancora una volta nelle prigioni del regime.
Tra di essi Samar Badawi, sorella del blogger Raif Badawi, condannato a dieci anni di carcere e a ricevere mille frustate per “insulti all’Islam”. Samar Badawi è un’ attivista riconosciuto a livello internazionale per il suo lavoro a favore del diritto delle donne a votare, condurre e raggiungere la giustizia sociale.
Immediatamente i sauditi hanno accusato il governo canadese di ingerenza nei loro affari interni, hanno espulso l’ambasciatore canadese e sospeso ogni attività economica e ogni finanziamento al Canada.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: