La “Bestia” di Salvini va fermata. Firma la petizione

image_pdfimage_print

Anche ieri. Anche oggi.

La pagina facebook del ministro degli interni è sempre più una macchina che produce paura e odio. Sempre più la Bestia come il suo staff l’ha soprannominata.

Campeggiano due notizie di cronaca con reati commessi da immigrati. Uno stupro. Un evidente caso di insanità mentale.

Il tutto accompagnato da notizie tutte da verificare di scarcerazioni immediate ad opera di magistrati.

Il là per un coro isterico, convulso, spaventato di chi pensa che oramai non esista alcuna legge in Italia e che forse è il caso di farsi giustizia da soli. IE che chiede che venga messa sotto controllo la magistratura “infedele e amica degli immigrati”. Senza che il ministro prenda la minima distanza da queste follie.

Leggere certi post e certi commenti su qualsiasi pagina preoccuperebbe giustamente chiunque ami la verità e difenda il vivere civile.

Leggerli sulla pagina di chi rappresenta un’Istituzione, chiamata a difendere ordine pubblico e serena convivenza civile, spaventa e mette paura.

Un ministro degli interni fa, non straparla. Tantomeno eccita gli animi della gente del suo paese.

E racconta la verità.

I disturbati mentali non hanno colore. Sono persone sofferenti che vanno aiutate e curate.

I criminali non hanno colore. Vanno arrestati. E non è vero che la magistratura invece li libera se immigrati. Chi commette reati, poi, e non è in regola, va espulso dice Salvini.

Cosa glielo impedisce? E’ al potere. Ha tutto il potere per farlo.

Un ministro degli interni espelle i criminali senza documenti in ordine. Ne ha facoltà. Se non lo fa, è solo un chiacchierone irrimediabile. Un arruffapopolo pericoloso.

Per espellere, però, bisogna fare accordi con i paesi di provenienza. Un lavoro faticoso. Ma è l’unico modo. Ma non si fa. Intanto il paese ribolle d’odio e di paure ingiustificate. E chi se ne fa protagonista commette il più grave dei crimini.

Tradisce la democrazia e la verità.

Anche per questo è urgente chiudere le pagine di Matteo Salvini. Non per voglia di insane censure ma per difendere la nostra gente da una propaganda che rischia di sprofondarci nel peggiore degli incubi. E che soprattutto non risolve, ma acuisce i problemi solo per far crescere il potere personale di un capitano di ventura

 

CHIUDERE LE PAGINE SOCIAL DI SALVINI

FIRMA LA PETIZIONE

http://chng.it/8CvbNQSS2N

Silvestro Montanaro

 

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: