La sacrosanta rivolta delle ragazzine che salverà il mondo se ci uniremo a loro

Hanno arrestato Olga Misik.
17 anni, si era seduta sull’asfalto di una strada moscovita, di fronte ad un impressionante sbarramento di polizia anti sommossa, leggendo ad alta voce gli articoli della Costituzione russa riguardanti le libertà dei cittadini. Era la sua protesta di fronte alle migliaia di arresti operati nei confronti di chi si oppone allo strapotere putiniano.Scarcerata il giorno dopo, verrà processata per manifestazione non autorizzata. Ma ha già detto che lo rifarà. Costi quello che costi. ” La libertà è sacra”.

Lucie Myslikova, 16 anni, scout ha sfidato una manifestazione di neonazisti. Mentre le urlavano contro ogni insulto, serena, ha spiegato che il fascismo e il nazismo sono solo orrore. Orrore, niente altro. E lei è pronta a dare la vita perché i tempi bui di un’Europa in fiamme, razzista e assassina, non tornino.

Anche Greta Thumberg, svedese, ha soli 16 anni. Eppure è divenuta l’alfiere mondiale della battaglia per salvare il pianeta dal disastro climatico. L’hanno sbeffeggiata, irrisa, offesa in ogni modo, ma la sua marcia intorno al mondo perché tutti i popoli si muovano a difesa della loro casa comune non si ferma.
” Ho imparato che non sei mai troppo piccolo per fare la differenza. I politici di tutto il mondo, per non perdere consenso, per non farsi nemici, ci stanno lasciando in eredità un mondo in agonia. Tocca a noi tutti salvarlo”.

Ecco. E’ questo il punto. I nostri figli ci ricordano che questo mondo è casa comune e che la stiamo rendendo invivibile. Ci sbattono in faccia il loro rifiuto all’indifferenza verso l’ingiustizia, la violenza, le guerre, lo sfruttamento.

Ci chiamano complici e ci insegnano l’unica strada per non esserlo.

Metterci la faccia. Battersi. Insieme.

 

silvestro montanaro

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: