La voce del Padrone

image_pdfimage_print

Ci sono fatti capaci di dirla lunga su come è messo il nostro mondo.

Donald Trump, l’uomo più potente del mondo, a capo del paese più potente del mondo, ha messo a segno, in un solo colpo, due operazioni una più grave e inquietante dell’altra.

Ha ritirato il sostegno economico americano all’Organizzazione Mondiale per la Sanità.

Ha inviato, assegni di sostegno a milioni di americani poveri apponendovi il suo nome. Pur di farlo, così pare, ne avrebbe ritardato l’invio di alcuni giorni.

L’attacco all’OMS, capace di mettere in ginocchio questa fondamentale istituzione a difesa della salute mondiale e privare il mondo intero dell’unica cabina di regia internazionale sul bene comune della salute, sferrato in piena epidemia, viene motivato dall’accusa di avere occultato le responsabilità cinesi nel dilagare dell’epidemia. La Cina avrebbe tardato di sei giorni nell’informare la comunità internazionale di quanto accadeva sul suo territorio. Per questo porterebbe sulla coscienza l’ecatombe in corso e la gravissima crisi economica che ne deriva.

Senza entrare nel merito delle ragioni di quel ritardo, i fatti raccontano altro. La Cina lancia l’allarme mondiale il 20 gennaio. Trump fino a marzo inoltrato lo ignora. Dice anzi che il coronavirus è poca cosa, di cui non preoccuparsi. Nessuna vera misura di contenimento viene messa in atto se non a marzo inoltrato. Trump diviene il portabandiera di quella parte di mondo pronta a sacrificare darwinianamente i più fragili e i più deboli in nome degli interessi superiori dell’economia, Se l’America pagherà il prezzo più alto nel mondo in termini di morti la colpa di chi è allora? Della Cina e dell’OMS? O di Trump?

L’assegno inviato agli americani più poveri, a quelli che non potevano ricevere direttamente aiuti sui propri conti correnti perché non ne erano provvisti, non arriva dal patrimonio personale, ben grande, di Donald Trump. Non è una sua donazione. E’ denaro pubblico. Allora perché riporta il suo nome? Persino mentre la sua gente muore, mentre tante famiglie finiscono sul lastrico, a prevalere, in forme delle più squallide, sono i suoi interessi personali, in questo caso elettorali.

Ci sono fatti che la dicono lunga su come è messo il nostro mondo.

Male, molto male.

silvestro montanaro

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: