Le strane coincidenze che legano gli assassini di Marielle Franco a Jair Bolsonaro, presidente del Brasile

Gli esecutori materiali dell’assassinio di Marielle Franco, la straordinaria attivista brasiliana per i diritti degli ultimi, sono stati arrestati. Sono due ex appartenenti alla famigerata Polizia Militare, un organismo figlio della dittatura fascista nel paese carioca  che ancor oggi è nota per i suoi metodi violenti e la sua giustizia sommaria quando si occupa del popolo delle favelas e dei neri Elcio De Queiroz e Ronnie Lessa hanno ucciso Marielle per le sue idee politiche. Era una di “sinistra”, un’omosessuale, una che si batteva per i diritti dei più poveri. Andava eliminata. Sulle motivazioni politiche della sua esecuzione i magistrati non hanno dubbi.
Chi ha armato le mani degli assassini? Chi ha voluto dare un segnale violentissimo a chiunque si oppone alla smisurata ingiustizia che governa il Brasile e ne fa il paese simbolo del neoliberismo più selvaggio assegnando ad una minoranza ristretta tutto il potere e la ricchezza e riservando alla maggioranza della popolazione la più atroce sopravvivenza?
Le indagini sono in corso e dalle indagini emergono mille “stranezze”.
Ronnie Lessa, sergente in pensione, viveva in uno dei condomini di lusso più esclusivi di Rio De Janeiro. Il suo appartamento, di centinaia di metri quadri, vale forse più di un milione di euro. Troppo, davvero troppo, per un semplice sergente. Quale era realmente il suo lavoro? Era un sicario degli squadroni della morte?
L’appartamento, poi, si trova a pochi metri da quello in cui ancora oggi ha la sua residenza ufficiale Jair Bolsonaro, l’attuale presidente della repubblica brasiliana tanto amato da Matteo Salvini. Sì, l’uomo simbolo dell’odio ad ogni sinistra e ogni diversità. ” I miei figli sono ben educati. Non sposerebbero mai una negra!”, ” Preferisco avere un figlio morto piuttosto che gay “.
Una coincidenza…Bolsonaro ha più volte dichiarato di non conoscere per niente Marielle. Di averne sentito parlare la prima volta solo dopo la sua tragica morte. Eppure Marielle alla famiglia Bolsonaro era ben nota essendo una battagliera consigliera comunale, eletta a furor di popolo, a Rio in un consiglio comunale in cui sedeva anche uno dei figlioli dell’attuale presidente brasiliano, Carlos Bolsonaro. Strano che in famiglia non ne sapessero niente. Strano anche che una voce non smentita affermi che una delle figlie di Ronnie Lessa sia stata fidanzata di Carlos Bolsonaro. Coincidenze…E sono anche “coincidenze” quelle che vedono Flavio, ex deputato dello Stato di Rio de Janeiro, l’altro figliolo del presidente brasiliano, al centro di indagini per suoi rapporti con il mondo oscuro delle milizie paramilitari
E sempre coincidenza è il ritrovamento di una foto che ritrae Jair Bolsonaro in compagnia di Elcio De Queiroz, uno degli assassini di Marielle. ” Ci sono mie fotografie con chiunque in Brasile”, si giustifica l’inquilino del Plano Alto.
Sarà pur vero, ma l’assassinio di Marielle è figlio, senza dubbio alcuno, della campagna di odio verso i gay e le diversità, contro i difensori dei diritti umani dei più deboli, di cui Bolsonaro ha fatto crociata per la sua scalata al potere. Ed è nelle fila dei suoi sostenitori che si annidavano gli assassini. E sicuramente i mandanti.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: