Marco Travaglio: ” Vi spiego chi è Siri, il bancarottiere che Salvini difende…”

Travaglio menziona l’imprenditore Paolo Arata, ex deputato di Forza Italia, considerato dai magistrati il prestanome del re dell’eolico Vito Nicastri, sospetto di collusioni con i vertici di Cosa Nostra e di finanziare la latitanza del boss Messina Denaro. Arata, attualmente vicino alla Lega, è accusato di aver corrotto Siri per spingere per l’inserimento di un emendamento sull’eolico nella manovra del 2018. Il direttore del Fatto osserva: “Siri, prendendo quell’emendamento e infilandolo come un virus dentro questa o quella legge, venendo tra l’altro sempre bloccato, inevitabilmente si è posto in una condizione di conflitto di interessi. E’ per questo che io vorrei sapere cosa ha fatto Arata per Salvini al punto da indurlo addirittura a proporlo come presidente di Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, cioè controllore di se stesso e delle sue aziende. Questi sono conflitti di interessi già sicuri, indipendentemente dalle intercettazioni. Sono fatti politici, non giudiziari”.

“Siri è un bancarottiere . Ha patteggiato non solo per bancarotta, ma anche per sottrazione fraudolenta di beni al fisco, cioè per aver svuotato una società e per aver portato una parte del bottino nel Delaware, paradiso fiscale americano, in modo da sottrarlo al fisco italiano. Come fate a dire che è una persona perbene? Ma può uno così fare il sottosegretario o anche l’usciere in un ministero con uno stipendio pubblico? E’ evidente che non lo può fare, secondo me”.

da il Fatto Quotidiano

Segnalazioni, a cura di Sergio Falcone

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: