MIA MADRE SI CHIAMA AFRICA

Mia madre è stata stuprata!

Tante di quelle volte che ha perso il conto.
Oramai agonizzante e sfiancata nell’anonimato, il suo sangue a fiotti sgorga.

Costretta ad essere puttana di turno e spartita, è il discount della periferia dei senza nome .

La sua dignità culturale ,religiosa e spirituale è messa all’asta dai suoi potenti carnefici ,che poi ne rivestono goffamente i sacri simboli, le maschere, gli scrigni con tutti i loro valori ,come un ridicolo feticcio di curiosità esotica abbandonato sul comodino di qualche salotto oltre oceano.
Lei diventa impotente quando sente parlare di casa sua come luogo solo di guerre civili , di brutte malattie ,di bambini con le pance gonfie ambiti da mosche schifose davanti alle bocche della gente.

Ma nel cuore di madre echeggia una consapevolezza profonda: che fin dalla notte dei tempi la sua terra pulsa d’altro, vibra di arte e di bellezza ,di valorosi guerrieri, di grandi sciamani ,di donne e uomini coraggiosi come in ogni altra cultura.

Sognante, lei immagina che anche le storie di queste persone possano essere raccontate in qualche classe di bambini diversi da quelli della sua immensa tribù. Che si racconti di come la sua terra ,feconda di generosità, persevera a partorire quelle risorse di materia prima costantemente depredate con diabolico inganno dai suoi carnefici .

Lei ,ottimista senza ritegno, sogna ad occhi aperti di vedere un giorno, la statua di un eroe proveniente dal suo continente davanti a qualche cattedra importante, dove potrà essere ammirata insieme a qualche illustre padre della storia dell’umanità, come contributo necessario al patrimonio comune ,quello della razza umana. Mia madre non può parlare, non ha più voce, non l’ha mai avuta. Ma il suo sogno è anche il mio!

Mia madre si chiama, Africa!

di Aminata Fofana,

autrice del romanzo bestseller ” La luna che mi seguiva”  edizioni Einaudi

 

 

Se ti piace il nostro modo di fare informazione
ISCRIVITI AL NOSTRO SITO E CONDIVIDI SUI SOCIAL MEDIA I NOSTRI ARTICOLI
( Nella pagina iniziale, in alto a destra, basta inserire la propria mail e fare click su ISCRIVITI. Arriverà una mail che vi chiederà di confermare). Oppure potete scrivere a cittadinidelmondo2016@gmail.com chiedendo di essere iscritti.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: