Minacciato di morte parroco romano per la sua singolare protesta contro il decreto sicurezza

image_pdfimage_print

Il parroco della Basilica di Sant’Eustachio di Roma, don Pietro, voleva regalare ai fedeli delle pistole ad acqua . Era una sua simpatica denuncia della pericolosità del decreto sicurezza varato dal governo. È stato minacciato e costretto a spostare la data della donazione delle pistole prevista per la Domenica delle Palme: “Mi hanno detto che loro hanno le pistole vere.  Credo siano quelli delle proteste a Torre Maura”.

You may also like...

1 Response

  1. Avatar donatella ha detto:

    E’ il senso che sfugge ….. non dico a chi, ma a qualcuno sfugge, forse a chi ammira l’aquila e mangia le galline, come ci insegna Trilussa.
    Ma fino a quando ci saranno galline da mangiare? Non ci trasformeremo forse tutti in pure colombe astute come serpenti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: