Misteri Italiani: il caso Cirillo

Ottima inchiesta di Sandro Ruotolo, per Fanpage sul caso Cirillo.

A distanza di tanti anni, restano irrisolti molti interrogativi su quella che fu una delle tante, troppe, trattative Stato-Mafia.

Raffaele Cutolo, il boss della Nuova Camorra Organizzata, aveva un archivio in cui conservava documentazione di questo e altri  incredibili affairs. Ne aveva fatto più copie. Sono state fatte sparire. Tutte. Qualcuno ha fatto in modo che la verità sul caso Cirillo e altre trame oscure, ad esempio la stagione delle bombe sui treni per la quale Cutolo era stato coinvolto, non venisse mai alla luce.

Alcuni pentiti di camorra, appena accennavano al caso Cirillo e al sequestro De Martino che apre la strada alla scalata al potere di Bettino Craxi, appena accennavano a nomi importantissimi mai entrati nelle inchieste ufficiali e tuttora sulla scena politica italiana, “scelsero” stranamente di suicidarsi. Altri, invece, ebbero la possibilità di fuggire e sparire per sempre.

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: