PERCHE’ VALE LA PENA SOSTENERCI

Di solito del nostro quotidiano si dice che viviamo nella società dell’informazione. Una società profondamente democratica resa tale proprio dal flusso continuo delle notizie. Tutti sappiamo di tutto. Niente di più falso e spudoratamente bugiardo.
Il flusso delle informazioni è come quello del rubinetto di casa vostra. Scorre acqua, mai la stessa e ogni goccia vale l’altra. Il flusso è indifferente e non ha priorità. A casa vostra siete voi a determinarne almeno la quantità. Nel flusso di notizie, invece, a decidere sono in pochi. Pochi potentati che ne determinano sia la quantità che la qualità. Sono loro a costruire l’immagine del mondo giorno per giorno. A decidere ciò che esiste perché nella società dell’informazione esiste solo ciò di cui si parla o che si vede nei tanti media a nostra disposizione. Quei pochi potentati danno vita e visibilità, ovviamente, a ciò che loro interessa. Oscurano tutto il resto. Non amano le inchieste e l’informazione critica. Preferiscono il gossip e la propaganda dei loro interessi. Ciò che realmente conta e decide, resta nell’ombra.
Noi non ci occuperemo di tutto. Non serve, non ne vale la pena. Punteremo l’attenzione sui temi fondamentali che realmente determinano il presente e il futuro di tutti noi. La vera agenda che muove il mondo. Le ragioni profonde delle guerre; l’acqua; l’impatto delle nuove tecnologie sulla vita quotidiana; i giochi di potere sulla salute e l’alimentazione mondiale; i diritti umani; l’avanzare del più barbaro e occulto dei poteri, cioè quello finanziario; i conflitti tra superpotenze; la crisi della società fondata sul lavoro; i poteri energetici; il nuovo colonialismo; le ragioni profonde dei grandi flussi migratori che sconvolgono il nostro pianeta.
Raia wa dunia in swaili significa cittadini del mondo. Fin dal nome questa pagina fa le sue scelte. Lo swaili è parlato in tanti paesi africani da circa 130 milioni di persone. Noi non ne conosciamo una sola parola, ma nelle nostre scuole si insegna francese che è la lingua di un piccolo paese del mondo, la Francia, che di abitanti ne ha appena la metà. La storia, le ragioni del nostro pianeta, funzionano così. Ancora oggi, persino le lingue parlate, rispondono ad una legge chiara e spietata, quella del più forte.
Di questo tenteremo di parlare in questo sito, delle ragioni e degli interessi di fondo che governano il nostro mondo. E lo faremo dalla parte delle ultime e degli ultimi, la maggioranza assoluta e sempre più povera, che lo popolano. In un tempo in cui si costruiscono nuovi e temibili muri, in cui tornano a prevalere interessi di campanile e l’odiosa idea, foriera di nuovi terribili conflitti, del “prima noi”, scegliamo di informare e ragionare da cittadini del mondo. Quello che unisce le donne e gli uomini di tutta la Terra è infinitamente più grande delle loro differenze. Solo la ricerca di soluzioni comuni, il rifiuto della guerra e la messa al bando di ogni egoismo, può affrontare e risolvere i grandi problemi del nostro mondo.

Avremo bisogno del vostro aiuto. Questa pagina vivrà solo se avrà il sostegno di tutti voi. Fare informazione, informazione libera e critica, ha i suoi costi.
Sosteneteci, fateci conoscere e cresceremo, informeremo di più e quotidianamente. Insieme si può.

POSTEPAY numero 5333 1710 6675 5675  cod fiscale MNTJCP93R08F839R
PAYPAL: silvymonti@yahoo.com
BONIFICO BANCARIO: IBAN IT62I0760105138232206132212 intestato a JacopoMontanaro

You may also like...

3 Responses

  1. Davide Paoletti ha detto:

    Di questo sito, di un sito di vera informazione, c’era un bisogno urgente: noi formiamo le nostre opinioni e agiamo in virtù delle informazioni che riceviamo e, purtroppo, molta parte dell’informazione oggi si rende complice più o meno consapevolmente, con i suoi silenzi o le sue interpretazioni dei fatti, di quanto di peggio avviene nel mondo.
    Buon lavoro!

  2. daniele ha detto:

    grazie di esistere silvestro !! 👍

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: