Plastica: come si distrugge un pianeta

 

Come ricorda l’UNESCO, il fragile equilibrio della vita marina animale e vegetale è scosso dalla concentrazione sempre più elevata di plastiche di ogni tipo e la catena alimentare sta subendo danni forse irreparabili. Se filtrassimo tutte le acque salate del mondo, scopriremmo che ogni chilometro quadrato di esse contiene circa 46.000 micro particelle di plastica in sospensione. Un fenomeno che non è circoscritto alle “isole di plastica” in continuo accrescimento negli Oceani, ma tocca anche il nostro Mar Mediterraneo.

“Ogni anno gli uomini producono dieci milioni di tonnellate di plastica: un milione di tonnellate finisce in mare. Consuma meno plastica, il mare è anche tuo.”

 

Segnalazioni, a cura di Sergio Falcone

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: