” Prima gli italiani” ? No, prima gli affari e gli amici

A Trieste il governo regionale leghista fa sparire lo striscione che chiedeva verità su Regeni. Lo fa con un tempismo perfetto, mentre un ministro egiziano, seccato per l’ansia di giustizia di tanti italiani,  bestemmia che l’assassinio del povero Giulio è un omicidio come tanti. Con l’Egitto abbiamo troppi affari, cresciuti cinicamente all’indomani di quella barbara uccisione maturata in quel covo di spie e di tortura che è il vero potere in quel paese.

Da otto mesi, poi, nessuna notizia di Silvia Romano, la nostra volontaria sequestrata in Kenya. Poche ore dopo il suo rapimento esponenti del governo quasi la linciarono per il suo essere umana e solidale. Era una che creava problemi al nostro paese con il suo “buonismo”. Forse è per questo che l’unica notizia è il silenzio? Se l’è voluto lei, come in tanti hanno vergognosamente dichiarato?

” Prima gli italiani” ? No, prima gli affari. Prima gli italiani? No, prima solo quelli che appoggiano la folle deriva degli attuali governanti e la loro misera incultura. Per gli altri, per chi si oppone, ci sono  insulti, minacce, gogna pubblica e aggressioni. E silenzio, abbandono. Siano esponenti politici, artisti o semplici cittadini.

Non era mai successo che le Istituzioni del nostro paese fossero talmente di parte.

 

silvestro montanaro

 

 

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: