“Salvini mente sapendo di mentire”. Il libro nero della Lega

Trattative con imprenditori russi, i legami con Steve Bannon, con la criminalità organizzata al Sud, i 49 milioni di euro truffati sui rimborsi elettorali, ma anche le due anime leghiste, quella di Giancarlo Giorgetti più vicina all’USA di Trump e quella di Matteo Salvini più prossima alla Russia di Putin: sono alcuni dei temi sollevati da Giovanni Tizian e Stefano Vergine nel volume “Il libro nero della Lega” (Editori Laterza), libro-inchiesta  sulla Lega di Matteo Salvini, il partito politico che tutti i sondaggi elettorali oggi considerano il primo movimento politico italiano. Per la coraggiosa ricostruzione, basata anche su importanti documenti fin qui inediti. Giovanni Tizian e Stefano Vergine, giornalisti de L’Espresso, hanno ricevuto il Premio Franco Giustolisi “Giustizia e Verità” 2018.

 

da FANPAGE

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: