Sì! Adda passà a nuttata…

image_pdfimage_print

A Napoli, durante la guerra, Amalia Jovine pratica la borsa nera in società con “Settebellizze”. Il marito Gennaro che ha tentato di porre limite ai loro traffici, viene però fatto prigioniero dai tedeschi. Le truppe alleate entrano a Napoli e Amalia, senza il freno del marito si concentra sempre di più sulle proprie attività illecite, dimenticando i suoi doveri di moglie e di madre. La situazione precipita, il figlio è a rischio di arresto, la figlia maggiore è stata sedotta da un americano, e la piccola cade gravemente ammalata. E’ il momento di una riflessione profonda sulla propria vita.

Quella che dovremmo fare tutti. Riscoprendo che ciò che conta non è la ricchezza o il potere, ma le piccole cose che ci tengono insieme.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: