Silvia Romano non è “una brava ragazza”.

Sergio Zanotti, Alessandro Sandrini, Luca Tacchetto.

Sono i nomi di tre italiani sequestrati da terroristi islamici e liberati nell’ultimo anno previo pagamento di riscatto. Un imprenditore, un turista, uno all’avventura. Tutti in giro per il mondo.

Tutti loro hanno raccontato di essere stati trattati bene dai loro rapitori. Nessuno ha protestato per il loro ritorno in libertà. Nessuno ha interrogato il loro stato d’animo, i loro vestiti, le loro scelte di vita. Nessuno ha rimproverato loro di non essere rimasti a casa. Come milioni di altri italiani torneranno a calcare le strade del mondo per lavoro, turismo e ogni altra ragione senza che nessuno si permetta di sindacare le loro scelte.

Invece, Silvia Romano viene liberata e si scatena l’inferno. Ogni offesa, ogni volgarità, non vengono risparmiate a una giovane ragazza dopo 18 mesi di orrore. Perché?

E’ evidente che Silvia Romano è un simbolo. Quello di un’Italia che guarda al mondo come casa comune, che vive l’altro, specie se fragile, ultimo, come un suo pari cui tendere la mano e rendere giustizia. Ai sovranisti, a quelli di “prima gli italiani”, agli ipocriti di “aiutiamoli a casa loro” questa Italia fa paura. E’ il loro grande nemico.

La liberazione di Silvia Romano era evento massimamente auspicato. Esserci riusciti è un vanto del governo in carica e di Giuseppe Conte, premier che forze potenti tramano per scalzare e sostituire. Ogni azione vincente di Conte e del governo in carica deve sistematicamente essere denigrata e infangata. Anche a costo di denigrare e distruggere una giovane donna.

Silvia Romano, a differenza degli altri sequestrati, è una donna. La sua maggior colpa è questa. Le “brave ragazze” restano a casa. Le ” brave ragazze non si mettono nei guai, non rischiano. Le “brave ragazze” non si interessano di politica e religione. Cose da uomini, che volete ne capiscano le donne? Vivono all’ombra dei loro guerrieri, votano come loro, credono in ciò in cui credono i loro uomini. La loro storia è già segnata. Figlie, spose, madri. Non scelgono perché per loro ogni scelta è già stata fatta. Ai poveri fanno l’elemosina, certo non condividono la loro vita. Mai e poi mai si innamorano di un “negro”. Vestono come piace ai loro signori di sempre. Sono le sequestrate di sempre nella prigione “dorata” per loro costruita da secoli.

Orrore puro.

Anche per questo sono felice che Silvia Romano sia libera e provo ribrezzo per chi ne fa scempio. Spero abbia il tempo di respirare, curare le sue ferite, valutare liberamente le sue scelte di vita. Tornare, se vuole, a lanciare il suo cuore oltre il filo spinato di ogni egoismo. Il mondo ha bisogno di “cattive ragazze “. Per essere più civile e più libero.

silvestro montanaro

You may also like...

11 Responses

  1. Avatar Tarzanina ha detto:

    Oppure, molto piu’ probabilmente, con gli altri rapiti non si e’ tentato di farne dei santi e un simbolo a tutti i costi perche’ nessuno doveva usarli per scopi politici e per vaneggiare di sovranisti che vogliono le donne a casa. Questo ovviamente non implica che le offese siano giuste. Pero’ ci son milioni di sovraniste nel mondo che operano per la pace e per il bene del prossimo al quale non vengono tributati tutti gli allori di Silvia Romano e dei quali nessuno sa niente e per le quali nessuno paga riscatti milionari. Oppure per voi le donne sovraniste sono esseri inferiori visto come le dipingete nell’articolo ?

    • Raiawadunia Raiawadunia ha detto:

      Dove ha letto nel nostro articolo giudizi sulle donne sovraniste? Per piacere, basta inventarsi false accuse.

      • Avatar Tarzanina ha detto:

        Se parlate di “sovranisti che hanno paura di donne cosi'” e’ ovvio che parliate anche di donne sovraniste ed e’ ovvio che implichiate il fatto che secondo voi nessuna di loro possa aver mai fatto del bene per gli altri al pari di Silvia Romano. Mi dispiace per voi ma vivete in un mondo ristretto che pensa che il bene sia a senso unico. Interpretate secondo la vostra ottica cose che nessun sovranista pensa. “Le brave ragazze restano a casa”..ma per favore..

        • Raiawadunia Raiawadunia ha detto:

          Cara Silvia, troppi è ovvio…Con questo suo modo di procedere si va all’avventura dell’arbitrarietà. Ci fa piacere che per lei le ” brave ragazze” non sono quelle che restano a casa. Lo spieghi ai suoi amici. Sulle pagine legate a Salvini espressioni come queste dilagano

          • Avatar Tarzanina ha detto:

            Complimenti per non aver pubblicato il mio ultimo commento su chi si e’ macchiato di insulti a Santa Silvia Romano : Tale Nadia Riva, nota femminista, di sicuro non schierata con Salvini.
            La Pravda vi faceva un baffo.

          • Raiawadunia Raiawadunia ha detto:

            Cara Silvia, oltre a seguire lei e i suoi interventi facciamo tanto altro. Capiamo che per lei sia importante scoprire che qualcun altro vi segue in certi deliri, ma non faccia la vittima, non è degno di lei. Se ci seguisse e non fosse tanto arrogante avrebbe da tempo scoperto che siamo assolutamente liberi e non risparmiamo critiche a nessuno. Ci risparmi, quindi, le solite battutacce, con noi non attaccano.

          • Avatar Tarzanina ha detto:

            Io capisco che la vostra crociata contro i mulini a vento sia una pagliacciata smentita dalla realta’ dei fatti e da gente come Nadia Riva che e’ amica vostra e che insulta con i vostri dettami ideologici ben stampati in mente al massimo. Ma poi “capiamo che sia importante che qualcun altro vi segue in certi deliri” chi??
            Io non ho insultato Silvia Romano sui socials e non si permetta di spargere queste idiozie . Tutto il resto e’ arrampicarsi sugli specchi, e voi a quanto pare lo fate benissimo.

  2. Avatar Roberto ha detto:

    Forse il problema è stato anche che le è stata data troppa visibilità affinché Conte e company potessero fare la loro bieca propaganda strumentalizzandola (ma al contempo pubblicizzando anche i terroristi)…Gli altri citati all’inizio dell’articolo non li avevo mai sentiti nominare prima di leggerli qui…

    • Raiawadunia Raiawadunia ha detto:

      Tutti gli squallidi commenti riportati nel nostro articolo erano presenti sulle pagine dei siti che sostengono Matteo Salvini. Non proviamo alcuna particolare simpatia per il governo in carica, ma ci sembra semplicemente umano far festa quando qualcuno torna a casa. Lo farebbe chiunque, solo in Italia siamo capaci di trasformare un giorno di umana felicità nel linciaggio di una povera vittima

  3. Avatar Gabriele ha detto:

    Articolo indecente.
    La donna salvata a suon di denaro non necessitava di nessuna salvezza a quanto pare. Stava bene, l’hanno trattata bene. Quindi di cosa stiamo parlando? Dei sovranisti? A quanto pare il mondo gira intorno ai ‘nemici’ di questa redazione.

    • Raiawadunia Raiawadunia ha detto:

      Indecente è il suo commento. Silvia Romano ha semplicemente detto che l’hanno trattata bene. Le stesse parole usate da altri sequestrati nel descrivere il trattamento ricevuto. Nessuno ha mai accusato per questo altri sequestrati di complicità. Solo menti contorte potevano arrivare a tanto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: