Somari alla corte dei potenti

image_pdfimage_print

Attila, er Re più barbaro e feroce,
strillava sempre: – Dove passo io
nun nasce più nemmeno un filo d’erba:
so’ er Fraggello d’Iddio! –

Ma, a l’amichi, diceva: – Devo insiste
su l’affare dell’erba perché spesso
me so’ venuti, doppo le conquiste,
troppi somari appresso

Trilussa

Pillole di saggezza, a cura di Rosella De Troia

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: