Un po’ di buonsenso ed è rivoluzione

E’ ora di smetterla di fustigarsi e piangere la morte della sinistra che non c’è.

La sinistra, quella nuova, quella di cui abbiamo bisogno, la casa e il punto di riferimento di chi crede e vuole cambiare il mondo, esiste.

Siamo noi, si riparte da noi, senza più aspettare non si sa bene chi e che cosa. I suoi nuovi leader, le sue idee, vivono tra noi, in quel grande popolo di donne e di uomini, di volontari, di studenti, di associazioni che ogni giorno non abbassano la testa e continuano a battersi.

Esiste nelle grandi idee di pace e di giustizia, di cooperazione e solidarietà, che restano irrinunciabili nonostante ogni attacco e ogni menzogna.

Esiste in mille ragioni di buon senso, rispetto ai predicatori di odio e a chi edifica nuovi e odiosi muri.

Immaginate un grande tavolo e fate sedere attorno ad esso dieci donne. Una cinese, una sudamericana, un’africana, una sudamericana, un’italiana…Insomma dieci donne diversissime. Differente il colore della pelle, altrettanto il modo in cui chiamano Dio e la loro lingua.

Lasciatele da sole una ventina di minuti e poi tornate. Secondo voi avranno trovato il modo di comunicare tra loro?

Sì ! Poco ma sicuro staranno parlando tra di loro. Di cosa?

I figli, la salute, la casa, cosa si mangia, le ansie per il futuro..

…perchè quello che unisce le donne e gli uomini di tutto il pianeta è infinitamente più grande di ciò che li divide. Anzi…

Anzi chi gioca alla paura dell’altro, addirittura alla guerra contro l’altro, le bocche feroci del prima noi, non sono altro che quelle di sempre. Quelle che pur di mantenere in vita i loro assurdi privilegi da sempre hanno messo gli uni contro gli altri, bagnato del sangue delle guerre tra poveri i loro troni arroganti.

Quelle dieci donne, cioè tutti noi, poi, in barba ad ogni compatibilità e “razionalità” economica, sarebbero pronte, all’unisono, a battersi insieme per soluzioni comuni a comuni problemi. Metterebbero finalmente al centro i bisogni delle donne e degli uomini, di tutti.

E’ da qui che si riparte. Da questa tavola che va composta ovunque, da questa semplice, addirittura ovvia, verità.

E sarà rivoluzione.

 

silvestro montanaro

 

RAIAWADUNIA HA URGENTE BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO PER SOPRAVVIVERE E ANDARE AVANTI

POSTEPAY: 5333 1710 6675 5675 – c.f. MNTJCP93R08F839R
PAYPAL: silvymonti@yahoo.com
BONIFICO BANCARIO: IBAN IT62I0760105138232206132212 – Jacopo Montanaro

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: